Il marchio di calzature e pelletteria Pollini ha concluso l’esercizio 2019 con un giro d’affari cresciuto dell’8,3% rispetto al 2018. “La raccolta ordini, che già presentava una crescita a doppia cifra nelle pre collezioni, è stata confermata e incrementata durante la nostra presenza al Micam, edizione che ci ha visto vincitori del premio per i migliori allestimenti in fiera nella categoria “Luxury”. Ci aspettiamo di consolidare il trend di crescita nonostante le difficoltà legate alla pandemia asiatica”, ha confidato a FashionNetwork.com Marco Piazzi, Direttore Generale di Pollini.

Lo stand Pollini premiato all’ultimo Micam di febbraio 2020 – Pollini

Per la realtà di San Mauro Pascoli, che rappresenta oltre il 30% del fatturato del grupporiminese Aeffe (che comprende anche i brand Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Jeremy Scott e Cédric Charlier), le aree geografiche principali sono l’Italia e il resto d’Europa, che incidono, rispettivamente, per il 61% e il 30% sul fatturato di Pollini. Gruppo Aeffe che, lo ricordiamo, ha chiuso l’ultimo esercizio fiscale 2019 con un fatturato di 351,4 milioni, in aumento dell’1,4% a cambi correnti e dell’1,2% a cambi costanti.
 
“In Italia siamo presenti nelle location più ambite e strategiche di Milano, Roma e Venezia e registriamo una consistente crescita anche grazie agli ottimi risultati di vendita della linea Heritage e grazie all’apertura di corner presso selezionati e fidelizzati partner multibrand”, racconta Piazzi. Relativamente all’estero, Pollini è da sempre presente nell’area dell’ex CSI che, “tra i mercati esteri per noi maturi, rappresenta un asset/valore importante che, anche nei momenti di sua difficoltà, ci ha riservato un ruolo privilegiato apprezzandone stile e qualità. A tal proposito, abbiamo raddoppiato e rinnovato la nostra presenza su Mosca e stiamo inoltre valutando con interesse nuove opportunità in Medio Oriente”, prosegue il DG di Pollini.

Piazzi si dice fiducioso per un trend di crescita sensibile, in particolare nella calzatura, fortemente connaturata al DNA del brand, ma prevede anche una persistente crescita delle collezioni di pelletteria, anche grazie agli ottimi risultati di vendita registrati dalla linea Heritage.

Pollini, AI 2020/21

Il marchio Pollini ha circa 300 dipendenti nel proprio headquarter e viene distribuito in circa 1.000 negozi multibrand nel mondo, una cifra stabile, mentre a livello retail “abbiamo rinnovato la nostra presenza nella prestigiosa location del GUM a Mosca. Inoltre, nel 2020 apriremo nella cornice del Port Baku Mall, in Azerbaigian, un nostro monobrand”, aggiunge Marco Piazzi. “Oltre ad essere sempre attenti a nuove possibilità strategiche commerciali nell’area ex CSI, sono al vaglio interessanti opportunità, in particolare in Egitto, nella citta del Cairo, e negli Emirati Arabi, a Dubai”. Il rafforzamento e consolidamento all’interno dei clienti partner fidelizzati sarà effettuato anche attraverso aperture di corner o shop-in-shop e l’ottimizzazione della strategia distributiva omnichannel, grazie anche allo store online internalizzato, assicura ancora il CEO.
 
Piazzi indica una direzione futura che vedrà l’azienda romagnola sempre più impegnata nell’utilizzo di materiali eco-sostenibili a basso impatto ambientale. “Abbiamo investito dal punto di vista creativo sul riassetto e sulla riorganizzazione delle collezioni donna e uomo ed in particolar modo lavorando sull’enfatizzazione del DNA del brand dedicandovi due linee che ne esprimano l’essenza, Archive e Heritage”, aggiunge.

Una delle borse della capsule “Secret Garden” – Pollini/Instagram

Infine, all’ultima edizione di Micam, Pollini ha presentato la capsule collection “Secret Garden”. Una collezione ispirata alla fioritura dei ciliegi e caratterizzata dall’iconica stampa heritage all-over con la P e la corona d’alloro stampate su fondo nero. I motivi floreali si abbinano a chiavi dorate e farfalle creando l’atmosfera di un “giardino segreto”. Sette i modelli di borse scelti, che rivisitano lo storico monogramma in chiave contemporanea: un bauletto, uno zaino, tre shopping bag e due shoulder bag. La collezione comprende anche una selezione di piccola pelletteria e una sneaker con maxi suola a contrasto.
 
La capsule sarà disponibile presso le boutique Pollini, sull’e-store ufficiale e in una selezione esclusiva di retailer multimarca italiani e internazionali.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link