Il nuovo progetto green del player di Guanzate, lanciato in collaborazione con il colosso tedesco di tessuti tecnici Freudenberg, ha debuttato al salone parigino del tessile Première Vision con ‘Second Life Fibers’, un’imbottitura realizzata in seta riciclata.

Il progetto ‘2nd Life Fibers’ a Première Vision: l’imbottitura realizzata con seta riciclata è adatta anche per le giacche tecniche – @ratti

Il riuso della seta è solo il primo step della partnership pluriennale tra le due aziende tessili. Il programma comune di economia circolare prevede anche lo sviluppo di nuovi prodotti, offerte e servizi basati sul riuso e sul riciclo di materiali tessili in genere.

Ratti avvia così un nuovo percorso virtuoso con un partner d’eccezione come Freudenberg, attivo a livello globale nella produzione di tessuti tecnici innovativi. Il gruppo tedesco conta oltre 49.000 addetti in quasi 60 Paesi al mondo e genera vendite annuali per circa 9,4 miliardi di euro.

Innovazione e sostenibilità sono da anni al centro dell’agenda Ratti. Dal 2017, l’azienda serica da oltre 110 milioni di euro di fatturato pubblica il bilancio annuale di sostenibilità e nel solo 2018 ha investito circa 20 milioni di euro in innovazione tecnologica, efficienza energetica, idrica e diminuzione dei rifiuti. 

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link